Fuoco incrociato di accertamenti

Vi saranno sempre di più accertamenti stringenti anche sui contribuenti che risultano essere congrui e coerenti con gli studi di settore, sembra essere questo il nuovo orientamento del Fisco. Tra le modalità di accertamento che saranno utilizzate spicca per primo l’accertamento analitico-induttivo supportato da elementi di capacità contributiva, ma anche la rettifica sintetica del reddito delle persone fisiche (di regola professionisti) mediante l’applicazione congiunta degli strumenti dello spesometro e dei coefficienti redditometri. Infine l’ultima modalità di accertamento che sarà applicata sarà quello analitico-induttivo attraverso l’applicazione di indici di redditività, senza tener conto delle risultanze degli studi di settore.

Lunedì 8 Ottobre 2012 – Il Sole 24 Ore – pag. 27 – Rosanna Acierno