Compensazioni solo per pochi

È stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale il D.L. n. 35 del 2013 contenente disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali: da un primo esame emerge che sarà possibile la compensazione dei debiti della P.A. con i crediti fiscali ma solo se c’è una procedura d’accertamento in corso per cui è possibile ricorrere ai metodi deflativi del contenzioso, mediazione inclusa. Inoltre è previsto un innalzamento, dal 2014, del tetto per le compensazioni dei crediti d’imposta e dei contributi, da 516.000 euro a 700.000 euro.