Concordato in bianco col notaio

Con gli studi nn. 100 e 98/2013/I, approvati dalla Commissione studi d’impresa il 19 febbraio 2013, il Notariato fornisce alcuni chiarimenti sui procedimenti fallimentari e sulle assemblee sociali.

In particolare, per quanto riguarda il primo studio, emerge l’obbligatorietà della presenza del notaio nella presentazione della domanda del concordato in bianco.