Fondo patrimoniale, rebus scioglimento

La giurisprudenza non è unanime nel considerare il fondo patrimoniale quale convenzione matrimoniale modificabile e, quindi, cessabile, come è possibile per tutte le convenzioni matrimoniali (articolo 163 del Codice Civile) o, diversamente, debba desumersi un principio di non cessazione se non nei casi previsti dalla legge ex articolo 171 del Codice Civile.

L’autore si sofferma sulla questione illustrando il recente decreto del Tribunale di Milano che ha affermato la libertà dei coniugi di provvedere allo scioglimento del fondo patrimoniale, in contrapposizione, sul medesimo tema, al decreto del Tribunale dei Minorenni di Ancona che ne ha negato la possibilità.