Indagini sui conti di terzi se fittizi

Con la sentenza n. 159/1/13 della Commissione Tributaria di Catania è stato stabilito che l’Amministrazione Finanziaria può estendere le indagini finanziarie al conto corrente del coniuge solo se non è in grado di dimostrare, sulla base di presunzioni gravi, precise e concordanti, che il contribuente sottoposto a controllo bancario è l’effettivo intestatario del rapporto bancario gestito per interposta persona.