L’IMU non torna indietro

Il Governo ha deciso di correggere il testo del Documento di Economia e Finanze (D.E.F.) affinché il regime IMU diventi permanente, come confermato dallo stesso Ministro dell’Economia e delle Finanze, Vittorio Grilli. In particolare il ministro ha dichiarato che «il mantenimento dell’IMU è necessario per il finanziamento delle autonomie locali, per tanto è possibile prevedere al massimo un suo aggiustamento in corso d’opera, ma non la sua abolizione»; in caso contrario il rischio è quello di peggiorare il saldo del P.I.L. dello 0,8 per cento l’anno, a partire dal 2015.