Redditometro, il Fisco resiste

A seguito della sentenza della C.T.P. di Reggio Emilia (sentenza 18 aprile 2013, n. 74), l’Agenzia delle Entrate ha precisato che il “nuovo” strumento di accertamento disegnato dal decreto ministeriale del 24 dicembre 2012 non viola la privacy, né può essere applicato retroattivamente, se più favorevole, alle annualità anteriori al 2009.