Cartelle mute salve dall’annullamento d’ufficio

Il giudice tributario non può annullare d’ufficio la cartella muta. È infatti sempre necessario che il contribuente abbia dedotto il vizio nel ricorso introduttivo. È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con la sentenza 13331 del 29 maggio 2013, ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate …