Aumento I.V.A., rinvio costoso

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato di rinviare dal 1° luglio al 1° ottobre 2013 l’aumento dal 21 al 22 per cento dell’aliquota ordinaria IVA. Tuttavia, per compensare il mancato gettito, è stato previsto un incremento degli acconti delle imposte, con effetti già sul 2013, e la tassazione delle «e-cig», vale a dire le sigarette elettroniche e gli altri prodotti succedanei del fumo.