Sanzioni leggere sull’autofattura

Se non c’è debito d’imposta, l’omissione per le prestazioni dall’estero è punita con il 3% L’omessa autofatturazione di prestazioni di servizio ricevute dall’estero non può essere sanzionata nella misura piena, che varia dal 100 al 200% dell’imposta. Se non emerge alcun debito di imposta, si applica la sanzione più favorevole pari al 3% dell’Iva irregolarmente documentata (con un minimo di 258 e un massimo di 10mila euro) così come previsto dall’articolo 6, comma 9-bis, del Dlgs 471/1997 …