Su snack e patatine c’è I.V.A. e I.V.A.

Dal 1° gennaio 2014 aumenterà l’aliquota I.V.A. sulle somministrazioni di alimenti e bevande nei distributori automatici. In particolare si applicherà l’aliquota del 10 per cento, oltre che alle somministrazioni di alimenti e bevande in genere, a quelle di alimenti e bevande effettuate mediante distributori automatici collocati in stabilimenti, ospedali, case di cura, uffici, scuole, caserme e altri edifici destinati a collettività. Invece, per le somministrazioni effettuate mediante distributori collocati in altri luoghi, dovrà essere applicata l’aliquota I.V.A. ordinaria (attualmente del 21 per cento).