A rate l’8 per mille

Otto per mille statale erogato a rate. Qualora gli importi assegnati superino i 30 mila euro, il saldo sarà corrisposto al beneficiario in relazione all’avanzamento dei lavori, purché nel frattempo sia stato utilizzato almeno il 50% di quanto già incassato. I soggetti destinatari dei contributi dovranno presentare due volte all’anno, entro il 31 maggio e il 30 novembre, una relazione al governo sull’andamento delle opere.