Nel 770 semplificato la detassazione con tetto a 2.500 euro

Si avvicina la scadenza del 31 luglio per la trasmissione telematica del modello 770 semplificato e, come ogni anno, Assonime pubblica la circolare 22 con cui illustra le principali novità normative che interessano la compilazione della dichiarazione.  Tra le varie informazioni che vanno inserite, figura la detassazione delle somme incentivanti. Ciò che interessa per la compilazione del 770/2013 (relativo al 2012) è la versione della norma che ha concesso l’agevolazione fiscale per lo scorso anno. Rispetto all’anno precedente (2011), lo sconto fiscale è stato ridimensionato nelle misure, passando da 6mila a 2.500 euro. Anche il reddito di riferimento (quello dell’anno prima), oltre il quale la detassazione non trova applicazione, ha subito una modifica attestandosi a 30mila euro (era 40mila euro). Altro aspetto su cui si sofferma il documento dell’Assonime è quello relativo al rientro dei cervelli dall’estero. Si tratta di una misura agevolativa di tipo fiscale che ha come scopo quello di facilitare il rientro di persone con spiccata attività scientifica e ricerca che hanno lasciato l’Italia per recarsi all’estero. La disposizione che interessa il 770/2013 è quella introdotta dalla legge 238/2010. La norma prevede, a favore dei giovani talenti che fanno ritorno in Italia, un consistente sconto fiscale differenziato per sesso. Le donne possono pagare le imposte sul 20% del reddito prodotto in Italia mentre per gli uomini è prevista un riduzione del 70% e, dunque, pagano su un imponibile pari al 30% del reddito…