Arriva il taglio alle sanzioni per RW

Il taglio alle sanzioni del quadro RW della dichiarazione dei redditi è legge. La Camera ha dato ieri il via libera definitivo. Le sanzioni scendono così dal 3 al 15% dell’ammontare degli importi non dichiarati (rispetto alla versione attuale dal 10% al 15%) e viene eliminata la possibilità di confisca dei beni di corrispondente valore. Allo stesso tempo, chi sana la carente o l’erronea indicazione entro 90 giorni dalla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione dovrà pagare una sanzione fissa di 258 euro. Le penalità sono più alte (dal 6% al 30% degli importi non dichiarati) per le mancanze relative agli investimenti e alle altre attività di natura finanziaria detenuti in Paesi a fiscalità di vantaggio…