Con l’iscrizione a ruolo contraddittorio facoltativo

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 19664 del 27 agosto 2013, ha sancito che Il fisco non deve necessariamente invitare il contribuente a fornire chiarimenti nel caso di iscrizione a ruolo dell’imposta derivante dalla dichiarazione dei redditi. Il contraddittorio è, infatti, escluso nel caso di mero controllo documentale sui dati contabili.