La solidarietà perde terreno

Con la versione finale del Decreto del Fare (D.L. n. 69 del 2013) viene confermata l’iniziale soppressione della responsabilità solidale di committenti o appaltatori in caso di omesso versamento all’Erario dell’imposta sul valore aggiunto. Rimane invece confermata la responsabilità per l’omesso versamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente. Infine, si ricorda che rimane confermata anche la responsabilità in solido del committente imprenditore con l’appaltatore, nonché con eventuali subappaltatori, entro due anni dalla cessazione del contratto, per i trattamenti retributivi ai dipendenti, oltre che per i contributi previdenziali ed assistenziali (articolo 29 del decreto legislativo n. 276 del 2003), certificabili tramite D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarità Contributiva).