L’indebitamento non è elusivo

La sentenza 96/65/2013 della Ctr Lombardia sezione staccata di Brescia, ha precisato che, l’amministrazione finanziaria non può contestarne l’intento elusivo laddove sussistano valide ragioni economiche e imprenditoriali volte a giustificarla; dal momento che l’acquisto di partecipazioni con l’ indebitamento garantito dai beni della stessa società comprata è espressamente previsto dal legislatore (articolo 2501-bis del Codice civile).