Redditometro punto e a capo

Con la circolare n. 24/E del 31 luglio l’Agenzia delle Entrate ha fornito gli attesi chiarimenti operativi con riferimento al nuovo redditometro, introdotto dall’articolo 22 del D.L. n. 78 del 2010. In particolare, nella circolare viene ricordata l’istituzionalizzazione del contraddittorio preventivo, poiché obbligatorio, necessario per la verifica delle spese certe, della concreta disponibilità del bene di cui l’Amministrazione Finanziaria possiede le relative informazioni, dell’entità degli investimenti eseguiti e del risparmio accantonato nel corso del periodo d’imposta.