Tassa rifiuti, sconti a spese dei contribuenti

Dal prossimo anno è prevista la service tax che oltre all’imposta ambietale comprenderà gli oneri «indivisibili» e le agevolazioni sulla tassa rifiuti dovrebbero essere finanziate col gettito della stessa tassa, anziché, come previsto prima, con risorse del bilancio comunale. La Tares resta per tutto il 2013, ma le tariffe possono essere determinate ispirandosi al principio «chi inquina paga», senza recepire integralmente il metodo normalizzato del Dpr 158/1999. Nulla cambia per la maggiorazione statale sui servizi indivisibili. Il tutto in vista della revisione del prelievo sui rifiuti, annunciata per il 2014 nell’ambito della futura “service tax”.