Il danno erariale mette nel mirino i professionisti

I professionisti che svolgono incarichi di amministrazione o di controllo possono incorrere in tale tipo di responsabilità e quindi essere oggetto di procedimento innanzi alla Corte dei conti. Secondo la giurisprudenza della Corte, nel campo contabile, la colpa è grave in presenza di un’omissione delle cautele minimali o in una superficialità e leggerezza nel curare gli interessi pubblici e dell’amministrazione che fanno trasparire uno scarso interesse e un dispregio nella prevedibilità delle conseguenze dannose, sono perseguibili tutti i soggetti legati ad amministrazioni, enti pubblici, società pubbliche e soggetti affini da un rapporto di diritto o di fatto che – per effetto della commissione di un fatto illecito, doloso o gravemente colposo – hanno cagionato un danno