False residenze, l’affitto salva

Non è imponibile il reddito di uno sportivo professionista italiano che risiede e paga regolarmente l’affitto nel paradiso fiscale, anche se fa continui viaggi aerei verso l’Italia e la sua attività si svolge su piano internazionale: è quanto ha stabilito la Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20285 del 4 settembre.