Redditometro all’esame privacy

Il Garante della privacy ha in corso di approfondimento il nuovo redditometro con l’obiettivo di terminare i lavori entro la metà di ottobre. Sotto osservazione ci sono soprattutto due aspetti: la profilazione dei contribuenti e la qualità dei dati presenti in Anagrafe tributaria.