Prima casa, rischio aumenti

Il tetto al 2,5 per mille per la Tasi non mette in salvo gli immobili. Le prime simulazioni sull’applicazione assoggettano ai nuovi tributi anche edifici esenti dall’Imu Il tetto al 2,5 per mille imposto per l’anno prossimo all’aliquota sull’abitazione principale del nuovo tributo sui servizi indivisibili (Tasi) attenua ma non cancella il rischio di aumenti fiscali sulla prima casa, soprattutto per gli immobili di valore non molto elevato.