Immobili, tetto alla service tax

I titolari di immobili adibiti a abitazione principale saranno anche il prossimo anno esonerati dal pagamento dell’Imu, ma dovranno versare la tassa sui servizi comunali (Tasi) con un’aliquota massima del 2,5 per mille, calcolata sullo stesso valore dell’immobile derivante dalla rendita catastale rivalutata. Tuttavia, il legislatore si è premurato di fissare un tetto massimo all’aliquota. I titolari di questi immobili non dovranno pagare complessivamente per i due tributi (Imu e Tasi) più di quanto dovuto per l’imposta municipale con l’aliquota massima del 6 per mille.