Omessi versamenti IVA sotto tiro

Il Tribunale di Bergamo, con un’ordinanza del 17 settembre, ha sollevato la questione di costituzionalità per il reato di omesso versamento IVA fino al 2010, se l’importo non versato non ha superato i 103.291 euro, cioè la soglia di punibilità prevista in passato per la dichiarazione infedele.

Si evidenzia che un’eventuale decisione di illegittimità potrebbe avere riflessi anche su altre fattispecie penalmente rilevanti.