Avviamento con le pinze

Paletti all’amministrazione finanziaria dalle Ctp di Torino e Cuneo I criteri presuntivi sono ok. Purché fondati Per l’accertamento dei maggiori valori a titolo di avviamento si possono usare anche criteri presuntivi ma questi devono comunque avere un fondamento. In difetto, i maggiori valori accertati in rettifica dall’ufficio rispetto a quanto dichiarato dal contribuente nell’atto di cessione dell’azienda o del ramo di essa, non possono trovare accoglimento. È quanto deciso, in estrema sintesi, in due sentenze similari e ravvicinate nel tempo emesse rispettivamente dalla Ctp di Cuneo (sentenza n. 135/13 depositata il 16/9/2013) e dalla Ctp di Torino (sentenza n. 178/14/13 deposita il 23/9/2013).