Il credito cancellato prepara la strada per la deducibilità

La cancellazione dei crediti nel bilancio 2013 può spianare la strada alla deducibilità nella prossima dichiarazione dei redditi. La versione del Ddl di stabilità (atto Senato 1120) consegnata all’approvazione del Parlamento prevede, infatti, il riconoscimento fiscale della perdita anche senza dimostrazione dell’esistenza degli elementi certi e precisi richiesti dal l’articolo 101, comma 5, del Tuir e punta a mettere sullo stesso piano Ias adopter e chi adotta i principi contabili nazionali. In attesa di capire quale sarà il testo finale, si possono iniziare a verificare le situazioni che, determinando la cancellazione del credito, si «candidano» ad accedere a uno sgravio già in Unico 2014.