Spesometro con invio «large»

Nessuna penalità per la spedizione di un dato aggiuntivo che non ostacola i controlli. Lo spesometro è alle prese con gli ultimi controlli per rispettare la scadenza del 12 novembre. I contribuenti, in assenza di certezze su possibili proroghe, stanno comunque preparando la comunicazione definitiva da inviare alle Entrate entro martedì prossimo, risolvendo con il “fai da te” i dubbi rimasti sulle modalità di compilazione. Tra le imprese prevale la scelta sulla modalità aggregata che consente tra l’altro di generare file di dimensioni più contenute.