Innalzati i crediti d’imposta

La novità introdotte dall’art. 9, comma 2, del dl n. 35/2013, il quale stabilisce, per l’appunto, che «a decorrere dall’anno 2014 il limite di 516.000 euro previsto dall’articolo 34, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, vale a dire il limite dei crediti d’imposta e dei contributi compensabili ai sensi dell’art. 17 del dlgs n. 241/97, o rimborsabili ai soggetti intestatari di conto fiscale, è aumentato a 700 mila euro per ciascun anno solare», diventeranno subito operative. Infatti dal 1° gennaio prossimo, i contribuenti creditori dell’erario potranno disporre di quasi 200 mila euro all’anno in più per il rientro rapido del credito: il tetto delle compensazioni e dei rimborsi semplificati passerà, infatti, da 516.456,90 a 700 mila euro.