Acconto al 100% sull’amministrato

L’autore dell’articolo descrive i chiarimenti in merito al versamento dell’acconto sull’imposta relativa alle plusvalenze realizzate nel regime del risparmio amministrato, chiarimenti comunicati con una risoluzione dell’Agenzia dell’Entrate, la 91/E del 12 dicembre 2013; Precisando che il calcolo dell’importo dovuto a titolo di acconto deve essere calcolato sul 100% dell’imposta dovuta sulle plusvalenze realizzate nel periodo che va dal mese di novembre 2012 al mese di settembre 2013, al lordo di eventuali compensazioni effettuate. Mentre il versamento dell’acconto potrà essere scomputato, a decorrere dal 1° gennaio 2014, esclusivamente dai versamenti relativi alla medesima imposta sostitutiva. Se l’importo versato a titolo di acconto risulti eccedente rispetto all’imposta sostitutiva dovuta nell’anno successivo, questo maggior importo sarà scomputabile dal versamento dell’acconto da eseguire nel medesimo periodo, in quanto l’articolo 2, comma 5 del decreto legge 30 novembre 2013, n. 133 prevede testualmente che l’acconto è «pari al 100% dell’ammontare complessivo dei versamenti dovuti nei primi 11 mesi del medesimo anno, ai sensi del comma 9 del medesimo articolo 6»