Cig in deroga anche negli studi

Lo schema di decreto per il riordino dei fondi destinati alla Cassa integrazione in deroga per il 2014 esclude come beneficiari i dipendenti degli studi professionali, a differenza di quanto previsto per l’anno in corso. La presidente del Cup Marina Calderone ha scritto al ministro del lavoro Enrico Giovannini sottolineando che «sarebbe un gravissimo errore non ricompredere questo comparto che, anche in un periodo di crisi, continua a garantire il 15% del pil con un indotto occupazionale di 3,9 milioni di persone». Pertanto la cassa integrazione va riconfermata ai professionisti.