Legittimi accertamenti Iva sui Pvc a carico di terzi

La Corte di cassazione con l’ordinanza n. 1075 del 20 gennaio 2014, ha precisato che è legittimo l’accertamento Iva basato sul Pvc redatto a carico di un terzo, cliente o fornitore. Quindi i giudici della Corte hanno accolto il ricorso dell’Agenzia delle entrate presentato contro la decisione della Ctr Lombardia con la quale era stato annullato l’accertamento Iva a carico di una srl, spiccato in seguito a un’indagine della Guardia di finanza.