Pos negli studi dai 30 euro in su e con fatturato over 200 mila euro

Il testo di decreto che disciplina l’uso di moneta elettronica per i pagamenti di beni, servizi e prestazioni professionali i cui contenuti sono stati anticipati ieri in tarda serata dal ministero dello sviluppo economico, prevede l’obbligo da parte dei professionisti di accettare le carte di debito per i pagamenti si applica a tutte le transazioni di importo superiore ai 30 euro. Ma fino al 30 giugno 2014, l’obbligo di accettazione di pagamenti elettronici vale solo per le attività commerciali o professionali che abbiano un fatturato – relativamente all’anno precedente-superiore a 200 mila euro.