Fallimenti, pass per Equitalia

Un principio affermato di recente dalla Cassazione, con la sentenza n. 6126 del 17 marzo scorso, Equitalia può chiedere l’ammissione al passivo fallimentare senza la necessità di notificare preventivamente al curatore la cartella esattoriale sulla base del combinato disposto delle norme relative alle insinuazioni al passivo previste dalla legge fallimentare nel testo riformulato a seguito della riforma di cui al D.Lgs n. 169/2007 e di quelle degli artt. 87 e 88 del D.P.R. n. 602/1973. Se i creditori avranno eccezioni da proporre, potranno ammettere al passivo il relativo credito con riserva, proponendo azioni in giudizio.