Dal 6 giugno la P.A. pagherà solo fatture in formato digitale

Ai sensi dell’articolo 1, comma 210, della Legge n. 244/2007, infatti, le pubbliche amministrazioni «a decorrere dal termine di tre mesi dell’entrata in vigore del regolamento di attuazione dell’obbligo, non possono accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea né possono procedere al pagamento, nemmeno parziale, sino all’invio in forma elettronica», infatti dal 6 giugno scatterà l’obbligo della fattura elettronica verso la Pa: verrà dunque abolita la carta nelle operazioni tra fornitori e pubblica amministrazione. La Circolare n. 1 del 31 marzo 2014 interpreta la norma nel senso che se il fornitore emette la fattura prima del 6 giugno 2014, l’ente che la riceve può continuare la gestione anche oltre il periodo di 3 mesi.