Ex manager a responsabilità limitata

La Corte di Cassazione, Sezione III penale, con la sentenza n. 15119/2014 depositata ieri, fornisce una interessante indicazione nel caso di omesso versamento Iva da parte di una società in concordato; secondo i giudici la responsabilità penale del precedente amministratore non in carica alla scadenza dell’adempimento è subordinata all’esistenza di specifici elementi probatori da cui desumere che la pregressa gestione fosse destinata all’evasione Iva. La pronuncia riguarda una casistica che, in questi periodo di crisi finanziaria delle imprese, può verificarsi di sovente.