Il redditometro aspetta i capitali

Il nuovo redditometro denominato 2.0 è costruito sulla base del nucleo familiare del contribuente e si basa sull’equazione spesa – reddito sintetico, le relazioni fra il rimpatrio delle attività estere e l’accertamento sintetico potrebbero cambiare, pertanto la voluntary disclosure potrebbe incidere sul nuovo redditometro: la regolarizzazione di capitali non dichiarati e detenuti all’estero potrebbe avere numerosi effetti sui meccanismi che regolano la nuova metodologia di accertamento sintetico del reddito delle persone fisiche. Poiché la voluntary è un’operazione che riguarda soprattutto le persone fisiche, le uniche obbligate alla compilazione del quadro RW di Unico.