Arredi, acquisti esteri scontati

L’Agenzia delle Entrate con la  Circolare n.11/E del 21 maggio scorso ha provveduto a fornire chiare interpretazioni in materia di imposta sul reddito delle persone fisiche. Chiarendo: che il bonus mobili è fruibile anche se l’acquisto è avvenuto all’estero e che le spese per il recupero del patrimonio edilizio possono essere recuperate anche da un condominio di fatto; i soggetti residenti in Italia sono obbligati a dichiarare i redditi di lavoro dipendente percepiti all’estero sulla base delle misure convenzionali annualmente stabilite; l’aliquota ridotta Iva per l’acquisto dell’auto da parte di un soggetto disabile prescinde dalla necessità o meno di dover adattare il veicolo stesso alle ridotte o impedite capacità motorie del contribuente.