Aziende, l’indirizzo Pec è valido solo se esclusivo

il Mise nella circolare specifica contempla che se un indirizzo Pec è utilizzato da due imprese diverse ovvero l’iscrizione sulla posizione di un’impresa di un indirizzo Pec che non sia proprio, l’ufficio dovrà avviare la procedura di cancellazione dell’impresa previa intimazione alla stessa di sostituire l’indirizzo registrato con un indirizzo proprio. Avviata la procedura l’impresa in caso di mancata sostituzione della Pec subirà due conseguenze la prima costituita dalla cancellazione dal registro delle imprese, la seconda costituita dall’applicazione della sanzione amministrativa, che varia per le imprese individuali da 10,33 a 516,46 euro (articolo 2194 codice civile); per le imprese diverse da quelle individuali da 206 a 2.065 euro (articolo 2630 codice civile). Questi principi che sono contenuti nella circolare 77684 del 9 maggio 2014 del ministero dello Sviluppo economico e nei relativi allegati, cerca di porre definitivamente fine alle problematiche sorte nel corso del 2013 e esclude in modo inequivocabile che il professionista possa assumere un’unica Pec per iscrivere al registro delle imprese più soggetti diversi.