Il bilancio «pesa» sull’operatività

Visto il consueto annuale adempimento delle dichiarazioni dei redditi, nel caso quest’anno del modello Unico 2014 occorre fare il punto della situazione per una corretta gestione del prospetto nel quadro RS. I beni immateriali rilevano sia i beni giuridicamente tutelati sia i costi a utilità pluriennale e dato che le voci in questione rilevano per il 15% sui ricavi minimi e il 12% in merito al reddito minimo, la decisione di capitalizzare determinati costi si riflette sui test previsti dall’art. 30 della Legge n. 724/1994. Mentre per i beni tutelati giuridicamente deve essere assunto il valore storico ed i costi ad utilità pluriennale si rilevano in base al valore residuo. Nei test per le società di comodo, le immobilizzazioni materiali si dividono in due gruppi: gli immobili e le altre immobilizzazioni. Per tutti i beni materiali il costo va assunto al lordo delle quote di ammortamento già dedotte, ragguagliando i valori al periodo di possesso per i beni acquisiti nell’anno.