Bonus Irpef, nessun dato nell’Uniemens all’Inps

La circolare 60/2014 illustra le modalità per compensare sui contributi L’eccezione: le pubbliche amministrazioni con F24 Ep La compensazione esterna del bonus Irpef introdotto dal governo Renzi nel modello F24 semplifica il recupero del credito anche quando i sostituti, una volta esaurite le ritenute fiscali, devono aggredire i contributi previdenziali riferiti al medesimo periodo. È quello che emerge dalla lettura della circolare 60/2014 dell’Inps diffusa ieri. Il flusso Uniemens non risulta interessato dalle operazioni di recupero. La circolare 60/2014 detta le istruzioni che devono seguire i soggetti a seconda della loro condizione. Per ognuno dei due percorsi di recupero, tracciati dall’istituto di previdenza, vengono evidenziate le particolarità, i codici di nuova introduzione nonché le implementazioni del flusso mensile Uniemens. Per quest’ultimo l’Inps, al fine di raggiungere il risultato, ha dovuto prevedere l’inserimento di nuovi campi e di nuovi elementi chiaramente descritti nella circolare.