Commercialisti revisori nei Comuni

Con la sentenza 02676/2014, il Consiglio di Stato con la sentenza 02676 del 2014 ha stabilito che è legittimo prevedere l’iscrizione dei commercialisti nell’elenco dei revisori dei conti degli enti locali, in quanto essi garantiscono terzietà e competenza, rigettando il ricorso proposto dall’Istituto nazionale revisori legali contro i provvedimenti del ministero dell’Interno e dell’Economia per l’istituzione dell’elenco dei revisori degli enti locali (Dm 15 febbraio 2012, n. 23) e per la presentazione delle domande (decreto direzione Finanza locale 5 giugno 2012) e contro l’avviso pubblico per l’invio delle istanze per la fase di prima applicazione della normativa («Gazzetta Ufficiale» 15 giugno 2012, n. 46). La revisione negli enti locali non è infatti disciplinata dal D.Lgs. 39/2010, di recepimento delle direttive europee, e dunque per i controlli negli enti locali non è necessario essere iscritti anche al Registro dei revisori contabili. 

Lascio un commento

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?