Deducibili gli interessi di mora sull’Imu

La circolare 10/E dell’Agenzia dell’entrate emanata ieri corregge l’orientamento emerso sulle penalità legate al pagamento tardivo dell’IMU. Sono ordinariamente deducibili gli interessi sul tardivo versamento di imposte, la deducibilità dell’Imu versata in ritardo nel 2013 scompare la precisazione che escludeva la possibilità di scontare nella dichiarazione delle imprese i correlati interessi. L’indeducibilità delle svalutazioni di beni iscritti a costi specifici, come gli immobili e introdotta la corrispondente irrilevanza delle supervalutazioni. Un altro importante chiarimento, che riguarda i contratti di leasing stipulati dal 29 aprile 2012: consente, per le autovetture in uso promiscuo a dipendenti per oltre metà esercizio, di ripartire la deduzione dei canoni su una durata non inferiore a due terzi del periodo di ammortamento (metà per i contratti sottoscritti dal 1° gennaio 2014) anziché su quattro anni.