Incentivi a chi è senza il DURC

Per la concessione del finanziamento legato alla legge Sabatini-bis non rientra tra le condizioni di ammissibilità il regolare possesso da parte dell’impresa del Documento unico di regolarità contributiva (Durc), mentre un Durc regolare è necessario in sede di erogazione all’impresa delle agevolazioni, mentre per contributi che superano la soglia di 150 mila euro, è richiesta la certificazione antimafia, così come previsto dal D.Lgs. n. 159 del 2011 e nel caso in cui l’importo del finanziamento superi il limite di 1.900.000 euro, il modulo di domanda deve essere accompagnato dalle dichiarazioni antimafia, redatte secondo le modalità stabilite dalla Prefettura competente. Sono le nuove faq o chiarimenti del 30 aprile scorso, pubblicate nella «sezione beni strumentali» del sito.