Orizzonte di 48 mesi quando l’uso è promiscuo

Per i beni concessi in locazione finanziaria l’impresa concedente, che imputa a “conto economico” i relativi canoni, deduce quote di ammortamento determinate in ciascun esercizio nella misura risultante dal relativo piano di ammortamento finanziario. Per l’impresa utilizzatrice che imputa a “conto economico” i canoni di locazione finanziaria, la deduzione (almeno prima delle modifiche introdotte con la legge 27 dicembre 2013, n. 147, cosiddetta legge di Stabilità 2014 a valere dal 1° gennaio scorso) è ammessa per un periodo non inferiore ai due terzi del periodo di ammortamento corrispondente al coefficiente tabellare specifico del bene condotto in leasing, in relazione all’attività esercitata dall’impresa, e ciò a prescindere dalla durata contrattuale concordata.