Prove light per Equitalia

La Corte di cassazione con la sentenza n. 10326 del 13 maggio ha respinto il ricorso di un cittadino che contestava ben trentadue intimazioni di pagamento perché, aveva sostenuto, non precedute dalle rispettive cartelle. Infatti in caso di contestazione da parte del contribuente dell’intimazione di pagamento, Equitalia non è tenuta a produrre in giudizio la copia integrale della cartella essendo sufficiente un estratto del ruolo che riporti la data della notifica, semplificando gli oneri processuali a carico della società di riscossione.