Ristrutturazioni con appoggio

L’Agenzia delle Entrate con la circolare 11/E di ieri, ha fornito risposte in materia di Irpef per quanto riguarda la detrazione per i lavori di ristrutturazione. E’ necessario comunque il possesso del codice fiscale del condominio, in assenza di condominio costituito e di amministratore designato da indicare nel bonifico di pagamento, nel caso in cui il contribuente risieda in un’unità a destinazione abitativa di proprietà e nello stesso comune possieda altra unità abitativa non locata, lo stesso dovrà assoggettare a Irpef e addizionale tale ultimo immobile nella misura del 50%. Altro chiarimento riguarda l’Imu: l’effetto sostitutivo del tributo locale (Imu ed Irpef) trova applicazione ogni qualvolta il contribuente abbia provveduto al pagamento della prima e/o seconda rata o della mini Imu, ma anche nel caso il tributo sia giuridicamente dovuto ma non versato per effetto del riconoscimento di detrazioni o perché di ammontare inferiore al minimo dovuto.