Srl, controlli su misura

La Cassazione con la sentenza n. 9796 del 7 maggio 2014 ha stabilito che il fisco deve valutare la situazione complessiva dei movimenti sul c/c del manager e tuttavia non basta Illegittimo l’accertamento fiscale parziale a carico della società basato esclusivamente sui movimenti sospetti sul conto dell’amministratore unico. Infatti, in caso di mancata presentazione della dichiarazione dei redditi, l’amministrazione finanziaria è tenuta a valutare la situazione complessiva dell’azienda. . La vicenda riguarda una srl di Milano alla quale l’ufficio aveva notificato un accertamento del maggior reddito sulla base delle verifiche fatte dalla Guardia di finanza sul conto dell’amministratore unico che registrava molti versamenti sospetti.