Studi, esclusioni a rischio controlli

Gli studi di settore, possono essere non applicati da imprese e professionisti se si verifica una causa di esclusione o disapplicazione legale ; Tra le cause di esclusione rientrano (art. 10, comma 4, della Legge 146/1998) la dichiarazione di ricavi/compensi superiori a 5.164.569,00 euro, l’inizio o la cessazione dell’attività nel periodo d’imposta oppure il fatto di si trovarsi in un periodo di non normale svolgimento dell’attività. In presenza di alcune delle cause di esclusione permane comunque l’obbligo di compilazione del modello a meri fini statistici e non di accertamento. L’indicazione di cause di esclusione o di inapplicabilità non veritiere può spalancare le porte ad un accertamento induttivo puro da parte dell’Agenzia dell’ Entrate in linea di principio anche se l’elaborazione dello studio effettivamente applicabile evidenziasse un risultato di congruità ed inoltre i soggetti che si trovano in un periodo di non normale svolgimento dell’attività devono indicare sul modello il codice 7.