Sconto IRAP «pieno» solo dal 2015

Il decreto legge 66/2014 convertito in legge prevede una riduzione media pari a un decimo dell’aliquota IRAP con decorrenza dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2013 e si passa dal 3,9% del 2013 al 3,5%, con un passaggio graduale, per le imprese industriali e commerciali e per i professionisti: nel calcolo degli acconti previsionali 2014, infatti, va applicata l’aliquota intermedia del 3,75 per cento. Mentre le banche e le società finanziarie pagheranno IRAP al 4,2% (ora è il 4,65%), mentre le assicurazioni passeranno dal 5,9 del 2013 al 5,3% e le imprese agricole usufruiranno di una aliquota ridotta all’1,7% mentre le concessionarie di opere diverse da autostrade e trafori applicheranno l’Irap al 3,8% (ora è il 4,2%).

Scarica Allegato